Eventi

EVENTI TOP

PROMOZIONE

Primavera/Estate 2022”

Come funziona

L’offerta promozionale è valida fino ad esaurimento delle disponibilità è valida dal 16 maggio al 16 settembre 2022.

L’offerta è valida per soggiorni di almeno tre notti presso le strutture alberghiere aderenti; prenotando si ha diritto a un Genova City Pass con card promo Primavera/Estate 2022 in omaggio per ciascun occupante della camera, compresi i bambini a partire da 10 anni.

Per fruire della promozione l’utente dovrà prenotare il soggiorno contattando direttamente la struttura ricettiva di interesse attraverso i riferimenti (numero di telefono ed email) indicati nella sezione del sito www.visitgenoa.it/promo-hotel.

La prenotazione presso le strutture ricettive aderenti all’offerta è cancellabile secondo i termini applicati da ciascuna struttura.

A seguito di conferma definitiva della prenotazione (non cancellabile) e/o pagamento della stessa, l’utente ha diritto all’emissione del Genova City Pass. La struttura alberghiera, al momento del check-in, invierà all’utente il link che dà accesso alla card omaggio.

Per fruire di alcune esperienze, laddove previsto, l’utente dovrà prenotare le singole attrazioni e servizi, come riportato nel voucher ricevuto. Inoltre l’utente potrà attivare la card in autonomia (in particolare se il primo servizio utilizzato è il trasporto pubblico AMT)

EVENTI TOP
Rubens e i Palazzi di Genova
Dal 06.10.2021 (Tutto il giorno) al 22.01.2023 (Tutto il giorno)
Palazzo Ducale
 
La suggestiva cornice di Palazzo Ducale ospiterà, dal 6 ottobre 2021 al 22 gennaio 2023, la mostra evento Rubens e i Palazzi di Genova: un appuntamento straordinario che racconterà il rapporto tra Peter Paul Rubens, uno dei più grandi pittori del Barocco, e la città di Genova. 

Parco Urbano delle Mura e Forti

Il magnifico paesaggio dell’Area Naturale Protetta d’interesse locale “Parco delle Mura” deve il suo nome alle Mura Nuove, erette nel Seicento a maggior difesa della città e del suo bacino portuale; queste sono ancora ben conservate e circondano Genova in un abbraccio alto e quasi invisibile per chi vive e si muove giù in basso, nelle vie del centro. Sono un monumento urbanistico e storico unico e prezioso e costituiscono un magnifico luogo di incontro fra la città e la natura – a tratti selvatica e selvaggia – che la circonda. Il Parco dal 2008 tutela 617 ettari di colline a cavallo fra la val Bisagno e la val Polcevera, le principali valli cittadine.
Oltre alle Mura seicentesche il Parco comprende alcuni forti militari costruiti fra il XVII e il XIX secolo e tutela i valori naturalistici di quest’area in cui vivono alcune specie animali e vegetali protette perché rare o endemiche.

Il percorso classico inizia dal capolinea superiore della funicolare (Righi) e prosegue verso i Forti Castellaccio e Sperone, a 450 mt. di quota; già da qui la vista si apre su tutta la città e la natura è sovrana. L’escursione può ora continuare verso l’ottocentesco Forte Begato che domina la Val Polcevera, o verso l’interno per raggiungere il piccolo Forte Puin ed il magnifico Forte Diamante, posto a 660 mt. di quota, il più alto ed isolato del Parco.

L’itinerario attraversa pascoli, prati, boschi, ruderi di un passato agreste e pastorizio. Dal sentiero principale si distaccano, inoltre, deviazioni che permettono il collegamento con altri percorsi e consentono di modulare la visita a seconda delle singole esigenze di tempo, difficoltà ed interesse.

Da ricordare a proposito il collegamento con la Ferrovia Genova-Casella, che connette l’area dei Forti con il centro città tramite la fermata di “Campi”.
Lo storico impianto a scartamento ridotto della ferrovia si snoda lungo un affascinante e panoramicissimo percorso immerso nel verde e rappresenta, assieme alla già citata funicolare, il mezzo di trasporto più comodo e pittoresco per la vostra gita.

È possibile scoprire il percorso del Parco Urbano delle Mura e dei Forti attraverso visite guidate, accompagnati da una guida escursionistica esperta.

Maggiori info e prenotazioni qui.

Vedi anche: www.ferroviagenovacasella.it  www.amt.genova.it/amt/trasporto-multimodale/funicolari/

Per maggiori info contattaci o visita anche il sito: www.ferroviagenovacasella.it,

Sampierdarena

L’area che comprende Sampierdarena e Belvedere è una delle più popolose di Genova. Qui si trova uno dei simboli non solo della zona, ma di tutta la città: è la famosa Lanterna. Misura  77 metri  e, con la sua altezza di 117 metri sul livello del mare compresa la roccia su cui sorge, proietta un fascio di luce visibile fino a 33 miglia. E’  il faro funzionante più antico del mondo, il più alto del Mediterraneo e di certo considerato il monumento più rappresentativo da parte dei genovesi. Il faro è visitabile, così come l’annesso “Museo della Lanterna”.

Al confine opposto di Sampierdarena si trova il Centro Commerciale Fiumara, che comprende più di cento negozi e un cinema multisala. Proprio accanto al complesso è situato anche un palasport, che durante tutto l’anno ospita competizioni sportive, fiere e concerti di artisti italiani e internazionali.
Salendo invece verso i colli, si arriva alla zona del Belvedere e di Promontorio.Nonostante la vicinanza al centro urbano, queste due realtà hanno conservato in parte l’aspetto rurale, con stradine e scorciatoie che attraversano orti e frutteti, ben conosciute dagli abitanti della zona. Lungo la strada che collega Promontorio alla Porta degli Angeli si trova il cimitero della Castagna. In quest’area collinare sono compresi alcuni dei tanti forti genovesi, attrazione suggestiva per gli appassionati di lunghe passeggiate, tra cui Forte Belvedere, Crocetta e Tenaglia.

Nell’area compresa tra Sampierdarena e Belvedere si annoverano anche molte costruzioni di interesse artistico e culturale, come Villa Grimaldi detta “La Fortezza”, Villa Lercari Sauli “La Semplicità”, e Villa Imperiale Scassi a ridosso della terza struttura ospedaliera più grande di Genova, dopo il San Martino e il Galliera: l’Ospedale Scassi, costruito nel 1915 sui terreni del parco retrostante la villa. Tra le moltissime chiese dell’area la più antiche è la Chiesa di San Bartolomeo di Promontorio.

A Sampierdarena c’è anche un tipico teatro all’italiana con facciata neoclassica che, seppur di dimensioni modeste, è uno dei più celebri di Genova: il Teatro Gustavo Modena, inaugurato nel 1857 , sede della compagnia del Teatro dell’Archivolto.